Glossario

AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA)
È l’autorità nazionale competente per l’attività regolatoria dei farmaci in Italia.


BIODISPONIBILITÀ
Concentrazione e velocità con le quali il principio attivo è rilasciato da una forma farmaceutica ed è reso disponibile nella circolazione sistemica.


BREVETTO
La copertura brevettuale dei farmaci è l’intervallo di tempo entro il quale l’azienda che ha brevettato il farmaco mantiene l’esclusività nella commercializzazione.

Definizione brevetto

ECCIPIENTI
Sono i componenti inattivi del farmaco, cioè innocui perché privi di qualsiasi azione farmacologica. In genere ogni medicinale ne contiene più di uno (per es.lattosio, amido, cellulosa, talco, magnesio stearato, glicole propilenico, acqua, saccarosio e molti altri..). Queste sostanze chimiche possiedono funzioni tecniche fondamentali: proteggono il principio attivo dalle aggressioni esterne (caldo, freddo, umidità, agenti chimici); ne aumentano il volume per consentire la preparazione di compresse o qualsiasi altra forma farmaceutica; facilitano l’assorbimento del principio attivo aiutandolo a sciogliersi bene quando è all’interno del nostro organismo; correggono il sapore sgradevole della maggior parte dei medicinali.


ESPERIMENTO CLINICO
Studio condotto su pazienti o volontari sani, al fine di scoprire gli effetti di un trattamento farmacologico, identificare eventuali reazioni avverse, e studiarne assorbimento, distribuzione, metabolismo ed eliminazione per valutarne efficacia e sicurezza.


FARMACI DA BANCO
Detti anche OTC (dall’Inglese Over The Counter) sono quei medicinali che si acquistano senza bisogno di ricetta medica. Solo per questa categoria, in Italia, è possibile la pubblicità rivolta al pubblico, su giornali, riviste, televisione.


FARMACOVIGILANZA
Complesso di attività finalizzate a valutare in maniera continuativa tutte le informazioni relative alla sicurezza dei farmaci e ad assicurare, per tutti i medicinali in commercio, un rapporto beneficio/rischio favorevole per la popolazione.


FARMACO ORIGINATORE
È il prodotto che per primo ha ottenuto uno dei brevetti possibili in campo farmaceutico ed è commercializzato con un proprio nome di fantasia registrato.


FORMA FARMACEUTICA
Indica l’aspetto con cui viene presentato il farmaco perché possa essere assunto. Forme farmaceutiche sono: le compresse, le capsule, i confetti, gli sciroppi, le polveri (confezionate in bustine), le soluzioni (gocce, colliri, fiale per iniezioni o aerosol), le supposte, i cerotti, le creme, gli unguenti, i gel e altre ancora.

Definizione Forma Farmaceutica

MEDICINALE


MEDICINALE EQUIVALENTE


MINISTERO DELLA SALUTE
Ministero del Governo Italiano, con compiti in materia sanitaria, di profilassi e raccordo con le istituzioni internazionali ed europee nel campo della salute.


PRINCIPIO ATTIVO
È il componente attivo del farmaco, il medicinale vero e proprio, responsabile dell’azione curativa che ci aspettiamo quando assumiamo una medicina.

Definizione Principio Attivo

VIA DI SOMMINISTRAZIONE
È il modo in cui deve essere assunto il farmaco: può essere orale (per bocca), parenterale (iniezione), nasale, cutanea, ecc.

Cerca il farmaco equivalente

 Stiamo Elaborando i tuoi dati
Richiesta Inviata
C'è stato un problema riprova più tardi